A Castagena di Portula

Stare all’aria aperta, camminare in un prato e tornare alla vita slow, imparare a conoscere la natura che ci circonda. Con l’arrivo della primavera, tutto rinasce e nei prati, per un certo periodo, si possono raccogliere le erbette di montagna.

E’ proprio per imparare a riconoscere ed apprezzare le loro proprietà e i vari modi d’impiego gastronomico, che si rinnova nell'Oasi Zegna, in Piemonte l’invito a partecipare ad un'iniziativa dedicata: "Le buone erbe" in programma domenica 23 aprile. 

PROGRAMMA

ore 9,30: passeggiata adatta a tutti di circa un paio d'ore

ore 11,45: un momento degustazione con insoliti assaggi primaverili tra i quali anche la FONDUTA DI ACETOSA un’erba spontanea che da tradizione viene impiegata in una ricetta semplice e veloce. La cuoca Paola coinvolgerà i bambini presenti nella preparazione, fatta con il maccagno il tipico formaggio biellese, servita sui crostoni di pane per un inusuale aperitivo

Nel pomeriggio, dimostrazione a cura della dr.ssa Lorenza Sola Titetto sui benefici delle erbe spontanee sulla nostra salute.

Info e prenotazioni: Agriturismo Oro di Berta tel. 015.756501

Una primavera tutta da gustare! Ricordiamo infatti che in tutti i punti ristoro dislocati sul territorio dalle erbette ai menù fioriti sono tante le ricette primaverili che nascono da sapori semplici e genuini rivisitati con fantasia.

UNA RICETTA IN ANTEPRIMA

Frittelle di fiori

Ingredienti (per 4 persone): 8 grappoli di fiori di gaggia (Robinia pseudoacacia), 8 infiorescenze di sambuco (Sambucus nigra), 1 uovo, 1 cuc. di zucchero, 3 cuc. di farina, 1 bic. di latte, olio e burro per friggere, miele o zucchero semolato.

Preparazione: scegliere fiori appena sbocciati perchè sono più profumati e digeribili. Preparare la pastella mescolando il tuorlo d'uovo con un pizzico di sale, aggiungere metà del latte, stemperarvi la farina, diluire con altro latte, sciogliere lo zucchero e aggiungere infine l'albume montato a neve. Si deve ottenere una pastella cremosa e non troppo liquida (si può correggere il risultato con l'aggiunta di un po' di latte o di un po' di farina); immergervi i fiori in modo che ne siano ben intrisi e friggerli in olio e burro caldi ma non fumanti. Rivoltare le frittelle per dorarle da entrambi i lati, sgocciolarle e servirle calde cosparse di zucchero o di un velo di miele. Tempo necessario: 20'.

Riferimenti e informazioni

1. Agriturismo Oro di Berta

Via dell'Oro, 173 Fraz. Castagnea Portula (BI)

Tel. + 39 015.756501

richiedi informazioni